Concorsi in atto
Ultimissime sul concorso
Consigli per la preparazione
Temi assegnati
Forum
Aggiornamento normativo
Siti di interesse
Home page
 Cerca nel sito
   


Codice Civile - Codici del Regno d'Italia - Codice di Procedura Civile - Leggi Complementari


Approfondimenti per il concorso in Magistratura n. 3/2015


Versione per la stampa  
Autore: Oggetto: suggerimenti
luc
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 9-4-2010
Utente offline

Modalità: Nessuna modalità

[*] Inviato il 9-4-2010 at 10:06
suggerimenti


Sono uno di coloro che hanno superato l’ultimo concorso e sto attendendo la pubblicazione della graduatoria. La mia esperienza è particolare: dopo aver lavorato molti anni come avvocato in uno studio legale mi sono messo in proprio, grazie alla possibilità di acquisire alcuni buoni clienti (importanti società) dello studio in cui lavoravo. A fronte del rischio di perdere tali clienti per l’ingresso di nuovi soci di maggioranza mi sono iscritto al concorso (per la prima volta) e, come detto, l’ho superato. Ora mi trovo di fronte alla difficile scelta se abbandonare la professione di avvocato per intraprendere quella di magistrato, mestieri, entrambi, che esercitano su di me un notevole fascino. Alla luce della mia personale esperienza e della non più giovane età credo di poter dare alcuni consigli. Il primo, rivolto agli attuali colleghi, è quello di non fare l’errore di “parcheggiarsi” in uno studio legale in attesa di superare il concorso in magistratura. Tralasciando il fondamentale aspetto che i giovani oggi non possono permettersi di perdere neppure un’ora del loro tempo, l’esperienza maturata come avvocato, soprattutto nella redazione di atti giudiziari, può essere l’elemento che vi consente il superamento degli scritti (così è avvenuto certamente per il sottoscritto). Se, nonostante la dedizione e l’impegno dimostrati, il titolare dello studio non vi fa seguire pratiche e non vi consente quindi di farvi esperienza, non esitate a cercare un altro studio, anteponendo tale aspetto ad altri come il riconoscimento di compensi fissi più o meno modesti (privilegiate la percentuale sulle parcelle dei clienti che seguite). Il secondo consiglio nasce dalla sensazione, maturata parlando con i candidati, che nella preparazione si trascuri l’acquisizione della capacità di scrivere in un buon linguaggio giuridico, che è fondamentale. Seguite dei corsi, se pensate che vi possano essere utili, ma soprattutto distribuite il vostro tempo in modo adeguato tra la lettura di libri e sentenze e la scrittura (ricordate che i magistrati “parlano”, essenzialmente, attraverso provvedimenti scritti e che, visto lo scarso tempo che inevitabilmente la commissione d’esame dedica alla lettura degli elaborati, la sensazione di leggere un tema scritto in buona forma è fondamentale). Non credo che vi possa essere utile, almeno nelle prime settimane di preparazione degli scritti, fare delle “simulazioni” di esame usando i soli codici. Scrivete consultando i materiali di dottrina e la giurisprudenza e verificate voi stessi il frutto del vostro lavoro rifacendolo anche più volte fino a quando non vi sembri soddisfacente(se possibile, fatelo verificare ad altri, come i colleghi dello studio in cui lavorate). In bocca al lupo per i prossimi scritti.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlodx
Nuovo utente
*




Risposte: 1
Registrato il: 9-4-2010
Utente offline

Modalità: Nessuna modalità

[*] Inviato il 9-4-2010 at 18:24


Ti sarei grato se ci dessi qualche notizia sui risultati del concorso: quanti ammessi agli orali; quanti hanno superato l'orale et similia. Atteggiamento della commissione agli orali.
Grazie. Bye, bye.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
luc
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 9-4-2010
Utente offline

Modalità: Nessuna modalità

[*] Inviato il 27-4-2010 at 11:30


I candidati ammessi all'orale sono stati 290. La percentuale dei bocciati (all'orale) si aggira, ad oggi, intorno all'11%. La quantità delle materie da studiare rende l'esame orale impegnativo (diffida di quelli che dicono che è una poco più di una formalità, perchè non è vero, almeno per la mia esperienza). L'unica materia sulla quale, mi pare, sono piuttosto indulgenti è la lingua straniera, per la quale si accontentano di una preparazione scolastica. Avendo assistito ad alcuni esami di candidati con data anteriore alla mia (ho dato l'esame a marzo) ho avuto la sensazione che la commissione sia più severa con quelli che, passando dopo, hanno più tempo per studiare. Ciao.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Carlomagno
Junior Member
**




Risposte: 20
Registrato il: 23-6-2010
Utente offline

Modalità: Nessuna modalità

[*] Inviato il 25-6-2010 at 15:38


Grazie luc. Molto incoraggiante. Anch'io sono avvocato da diversi anni, dopo aver tentato da neolaureata il concorso in magistratura.
Ora, di fronte a tante troppe incertezze della professione libera (che pure svolgo con passione)sto per affrontare questo nuovo concorso, con poco tempo per lo studio (stanotte ho fatto le tre ed alle sei ero in piedi), perchè lavoro ed ho due bambini piccoli.
Grazie ancora dei suggerimenti e (per me) incoraggiamenti.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
komplicata
Utente esperto
****




Risposte: 526
Registrato il: 24-4-2008
Utente offline

Modalità: Nessuna modalità

[*] Inviato il 8-7-2010 at 12:18


forza carlomagno..sono da ammirare le persona come te...



non sono pignola.....mi fisso...è diverso!!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
speranza13
Junior Member
**




Risposte: 12
Registrato il: 8-11-2013
Utente offline


[*] Inviato il 10-11-2013 at 15:46


salve,
vi do un suggerimento, attenzione guardate il nuovo bando è stato pubblicato venerdi appena scorso, su questo sito c' ancora il bando vecchio del 2011.
ciaoooooo
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente

Vai all'inizio









Copyright© Simone S.p.A.
CONTATTI
P.IVA 06939011216
Il sito è ospitato da Inet S.p.A.